Cos’è un property manager? Spiegato in modo semplice

Cos’è il Property Manager e cosa fa’?

Il Property Manager è l’attività professionale di gestione immobiliare svolta da individui o società specializzate. Questa figura si occupa, di tutte le responsabilità legate a una proprietà immobiliare, al posto del proprietario. Questa pratica è particolarmente importante, per coloro che possiedono diverse proprietà in diversi luoghi, sia a livello locale che internazionale.

Che si tratti di una residenza secondaria per uso personale, come ad esempio un pied-à-terre, o di un immobile destinato all’affitto, ciascuna proprietà richiede una serie di attività che possono risultare difficili per il proprietario da gestire personalmente. 

donna property manager in fase di trattativa

Questi proprietari spesso: 

  • Non dispongono del tempo necessario
  • Risiedono in una diversa area geografica 
  • Preferiscono evitare di assumersi responsabilità ed eventuali problematiche.

Ecco perché la figura specializzata in Property Manager, che opera in modo professionale ed efficiente, diventa fondamentale. Addirittura indispensabile, quando la proprietà è situata in una località distante dal luogo di residenza del proprietario.

Di cosa si occupa un Property Manager immobiliare? 

Il compito del Property Manager consiste nell’ottimizzare il rendimento degli immobili di cui è responsabile. Per tale scopo, svolge una serie di mansioni fondamentali, tra cui:

  • Valutare le proprietà immobiliari in gestione.
  • Determinare l’importo adeguato del canone di locazione.
  • Identificare potenziali inquilini per le unità immobiliari vacanti.
  • Selezionare inquilini con un elevato grado di affidabilità e solvibilità.
  • Condurre negoziati: relativi ai termini del contratto di locazione per garantirne il rispetto.
  • Effettuare la riscossione regolare degli affitti.
  • Gestire la manutenzione: di routine e quella straordinaria degli immobili.
  • Adempiere a tutti gli obblighi amministrativi e fiscali.
  • Assicurarsi della piena conformità con le normative che regolamentano i contratti di locazione.
  • Fornire consulenza in ambito di investimenti immobiliari.

In breve, il Property Manager si occupa di massimizzare il potenziale redditizio delle proprietà affidategli. Perciò, occupandosi di tutte le attività necessarie per garantire un efficace e redditizio utilizzo dell’immobile.

Le competenze chiave che il P.M. deve possedere

Abbiamo visto che questa figura professionale, riveste diversi ruoli e svolge differenti mansioni. Pertanto deve avere delle specifiche skills. Vediamo dunque quali sono le competenze chiave di un Property Manager:

  • Solida comprensione del mercato immobiliare.
  • Abilità amministrative e contabili di rilievo.
  • Conoscenza approfondita delle leggi che regolano i contratti di locazione.
  • Buona familiarità con le normative edilizie e urbanistiche.
  • Eccellenti capacità di comunicazione e relazioni interpersonali.
  • Abilità di negoziazione e contrattazione ben sviluppate.
  • Competenze organizzative e gestionali notevoli.
  • Predisposizione alla risoluzione dei problemi.
  • Un atteggiamento proattivo e capacità di operare in modo autonomo.

Come diventare Property Manager?

I titoli di studio più comuni tra i Property Manager, includono: 

  • lauree in Economia, Architettura o Ingegneria Edile, 
  • diploma di istituto tecnico-commerciale per geometri
  • Oppure dei corsi da autodidatta. Se non hai particolari titoli di studio ma sei interessato ad intraprendere questa professione, può essere vantaggioso frequentare corsi dedicati al Property Management o al Real Estate Management.

Questi corsi offrono l’opportunità di acquisire conoscenze e competenze specializzate nel settore immobiliare. Come: la valutazione degli immobili e gli investimenti, la finanza immobiliare, la gestione delle strutture, l’urbanistica e le normative..

Inoltre, a seconda delle leggi vigenti in ciascun paese, potrebbero essere richieste certificazioni o abilitazioni specifiche per poter esercitare la professione di Property Manager.

I vantaggi di questa professione

Lavorare come Property Manager consente di sviluppare una profonda comprensione del mercato immobiliare. 

Questa professione è dinamica, stimolante e variegata. Offre notevoli opportunità di successo e redditività, per coloro che dimostrano una spiccata capacità d’affari.

Fare carriera, dove e come

Vi sono diverse vie che possono condurre al ruolo di Property Manager, ognuna con un proprio percorso di esperienza. 

  • Alcuni acquisiscono competenze in qualità di agente immobiliare.
  • Altri in veste di amministratori condominiali.
  • Mentre ci sono anche coloro che iniziano come consulenti o broker immobiliari.

Una volta affermati come Property Manager, è possibile specializzarsi nella gestione di diversi tipi di patrimoni immobiliari. Ad esempio, alcuni si concentrano sull’affitto breve di immobili anche sfruttando piattaforme come Airbnb.

casa in affitto su Airbnb gestita da un property manager

Oppure ci si può specializzare sulla locazione di spazi commerciali, o ancora su condomini e edifici ad uso residenziale. 

Al contrario, alcuni si dedicano esclusivamente alla gestione di ville di lusso e immobili di prestigio per clienti selezionati.

I professionisti con un’esperienza consolidata possono avanzare nella carriera come Senior Property Manager. Oppure possono optare per l’apertura di una propria agenzia di property management per gestire in modo indipendente il proprio business e ampliarlo autonomamente.

Quanto guadagna un Property Manager

Il salario medio approssimativo per i Property Manager in Italia è di 43.000 € all’anno. In aggiunta, si registra una retribuzione media in contanti di 3.000 € per il medesimo ruolo. Con variazioni comprese tra 1.499 € e 6.315 €. Fonte Glassdoor.

Conclusione

In conclusione, il ruolo di Property Manager offre un’ampia gamma di percorsi di carriera e opportunità di specializzazione in un settore immobiliare in costante evoluzione. 

La capacità di gestire diversi tipi di patrimoni immobiliari, dall’affitto a lungo termine a quello breve o turistico, offre agli aspiranti Property Manager l’opportunità di adattare la loro carriera alle proprie passioni e competenze. 

Nel complesso, il Property Management è una professione ricca di sfide e possibilità di successo, destinata a prosperare nel settore immobiliare.

Se ti è piaciuto questo articolo e sei interessato al business o al mondo degli investimenti in generale, allora entra nella community di Investhero, dove potrai trovare tanti altri contenuti interessanti.

 

Stefano Picchio on EmailStefano Picchio on FacebookStefano Picchio on InstagramStefano Picchio on Youtube
Stefano Picchio
Imprenditore digitale
Tutto è iniziato nel 2013, momento in cui mi sono interessato al mondo dell'online.
In quegli anni facendo piccoli investimenti di natura finanziaria. Successivamente ho scoperto altri settori di investimento fino a conoscere ed appassionarmi di imprenditoria e digital marketing.
Ora ho uno smart-team di 11 collaboratori sparsi in giro per il mondo con i quali gestisco le mie 3 aziende.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *