Dove investire in Immobili nel 2023: le zone piú attrattive

Nel 2023, dove investire è il grande dilemma.

Se sei in cerca di un investimento immobiliare vantaggioso in Italia, dopo il periodo post-pandemia, ci sono alcune considerazioni da tenere a mente. La domanda di case è in aumento, spinta da coloro che cercano spazi più ampi, con giardini o terrazzi personali, dopo aver trascorso tanto tempo in ambienti ristretti durante il lockdown. 

Inoltre, in particolare nelle zone di prestigio e nelle proprietà di lusso, continua a registrarsi una tendenza al rialzo.

Tuttavia, è importante considerare gli effetti della crisi economica internazionale. In particolare per coloro che stanno valutando l’acquisto di immobili con mutui a tasso variabile

La situazione economica potrebbe continuare a cambiare nei prossimi mesi. Pertanto, è fondamentale cercare di individuare le giuste aree in Italia dove investire in immobili.

Le prossime decisioni d’acquisto dovrebbero, perciò, essere prese con attenzione. Considerando l’andamento attuale del mercato immobiliare e le prospettive future.

Vediamo dunque quali sono le zone dove investire in immobili.

Dove investire in Immobili? Esploriamo le opportunità

Gli investimenti immobiliari aprono la porta a molteplici occasioni per stabilire un flusso di reddito continuo. Come ben sappiamo, questo mercato è ricco di opportunità e varianti. 

  1. Alcuni preferiscono investire in proprietà residenziali, orientandosi verso l’affitto a lungo o breve termine. 
  2. Altri, invece, optano per l’acquisto di immobili commerciali destinati a diverse attività, spesso già in corso: 
  • negozi, 
  • laboratori artigianali, 
  • strutture ricettive, 
  • ristoranti e bar.

Ogni tipo di investimento ha i propri svantaggi e vantaggi distinti. E la scelta migliore dipende dalle esigenze individuali in termini di rendita e gestione.

Tuttavia, prima di procedere con l’investimento, è fondamentale tenere in considerazione le caratteristiche della proprietà che si sta per acquistare:

  • L’ubicazione
  • Le peculiarità intrinseche
  • Il contesto urbano.

Dove investire a basso prezzo in Italia?

Nonostante l’attuale situazione economica di crisi internazionale, il settore immobiliare in Italia rimane una scelta affidabile e apprezzata. Possiamo dire che sia considerato come una sorta di “rifugio” sicuro. 

“Tutto passa, ma il mattone resta” 

 

Tuttavia, alcuni investitori sono mossi dalla preoccupazione per l’inflazione in crescita, che può erodere il potere d’acquisto dei risparmiatori.

L’acquisto di una casa oggi rappresenta la possibilità di rivenderla a un prezzo superiore in un futuro prossimo. O comunque di preservare il valore del proprio capitale.

La scelta del luogo in cui investire, dipende molto dal budget a disposizione.

Quando il budget è limitato, l’acquisto di una casa di dimensioni più contenute in una metropoli come Roma o Milano, potrebbe risultare una soluzione ottimale. Soprattutto nelle zone periferiche soggette a riqualificazione. 

In queste zone c’è grande richiesta di monolocali e bilocali, ciò rende l’investimento redditizio. Soprattutto se si decide di mettere l’immobile in affitto. 

Mantenere l’immobile vuoto potrebbe non essere conveniente, a causa delle tasse da sostenere, specialmente nelle città come Roma e Milano. Poiché, qui i valori catastali al metro quadro tendono ad essere elevati. Tuttavia, nel caso di soluzioni modeste, le tasse restano gestibili.

La stessa logica vale anche per le zone vicine alle università di ogni città italiana. Qui è possibile ottenere buoni rendimenti affittando alloggi a breve termine a studenti fuori sede. 

Lo stesso si può dire per le località turistiche. In queste zone è possibile considerare soluzioni come il bed and breakfast.

Immobili di lusso in Italia: le zone da tenere d’occhio

Il mercato dell’immobiliare di lusso, in Italia, gode di grande interesse. Questo dipende certamente dalla presenza di numerose proprietà di alto livello distribuite in tutto il paese. Ma anche dal fatto che chi decide di investire in questo settore è alla ricerca di residenze esclusive. Perciò situate in luoghi straordinari e unici nel loro genere. 

Solitamente, nel mercato degli immobili di lusso italiani,  gli investitori provengono da altri paesi. Perciò spesso cercano una dimora da utilizzare per brevi periodi di vacanza o come investimento personale. Piuttosto che per un profitto rapido attraverso l’affitto. 

 

Le zone più ambite per l’acquisto di immobili di lusso includono attici e ville, in luoghi come: 

  • Roma
  • Milano
  • Firenze
  • Venezia
  • Napoli.

Queste città offrono una combinazione unica di:

  • arte, 
  • cultura, 
  • ambienti esclusivi, 
  • eccellente gastronomia, 
  • ospitalità, 

Spesso scelte anche per incontri di alto livello professionale.

Qui è presente il testo riportato di seguito inerente a dove investire

Le proprietà immobiliari che godono di grande fascino e valore storico sono nelle zone di:

  • Sardegna
  • Toscana
  • Costiera Amalfitana 

Mentre la zona dei laghi Maggiore, Como e Garda è particolarmente rinomata per ospitare celebrità e persone di rilevanza internazionale. Ciò grazie all’esclusività delle residenze e alla garanzia di privacy garantita dalle caratteristiche dei luoghi e delle case stesse.

Dove comprare casa al mare in Italia, è un buon investimento?

L’acquisto di una casa al mare in Italia rappresenta un investimento sempre attraente. Sia che si tratti di una dimora di piccole o grandi dimensioni. 

Acquistare una casa al mare per trascorrervi le vacanze spesso si rivela una scelta vantaggiosa. Soprattutto considerando i costi spesso proibitivi dei resort, degli alberghi o degli affitti durante l’alta stagione. 

Inoltre, è possibile prendere in considerazione l’opzione di affittare la proprietà durante i periodi in cui non viene utilizzata. Le lunghe stagioni calde in Italia, consentono di godere di una casa al mare, circa da aprile a novembre. 

È importante notare che molti turisti europei preferiscono visitare l’Italia durante i periodi che per noi corrispondono alla bassa stagione. Ciò rende l’affitto a breve termine una valida fonte di reddito per coprire spese come:

  • un eventuale mutuo, 
  • manutenzione,
  • tasse sulla seconda casa.

A prima vista, potrebbe sembrare che i costi per l’acquisto di una casa al mare siano sempre eccessivamente alti. Tuttavia, questa è una percezione errata. 

L’Italia vanta più di 7.400 chilometri di costa e 385 spiagge con bandiera blu. Ciò significa che l’offerta è ampia, e con pazienza e una ricerca oculata, è possibile trovare occasioni di investimento a costi accessibili.

Dove cercare, quindi, una casa al mare a basso costo? 

Le opportunità possono presentarsi in ogni regione. Ad esempio, Calabria e Sicilia, offrono soluzioni interessanti, con opzioni di piccole dimensioni disponibili a 30 o 40.000 euro. 

La Liguria, nella Riviera di Ponente, offre un mercato immobiliare discreto. Qui le prospettive di investimento sono promettenti grazie alla domanda da parte di turisti stranieri. 

Castelsardo, in Sardegna, tra i borghi più belli d’Italia, vicino a Stintino e alla Costa Smeralda, offre immobili da ristrutturare a meno di 1.000 euro al metro quadro. 

Anche le coste della Campania, nella provincia di Caserta, Napoli e Salerno sono presenti, case al mare a prezzi convenienti in contesti affascinanti. Mentre, come abbiamo visto poco fa’, Costiera Amalfitana, Capri, Ischia e alcune altre località, sono di grande interesse turistico ma con prezzi certamente maggiori. 

Inoltre, è possibile esplorare le coste del Lazio: una casa al mare vicino a Roma rappresenta sempre un investimento solido. Sia nella capitale stessa che in località come Nettuno, che offrono abitazioni a pochi passi dalla spiaggia a partire da 50.000 euro. In questo caso il consiglio è di evitare le località più frequentate dal jet set e concentrarsi invece su piccole città ben organizzate e ricche.

Conclusione

In conclusione, investire in immobili rimane un’opzione attraente e diversificata per coloro che cercano opportunità di crescita del capitale. Mentre le scelte variano in base alle preferenze personali e ai budget, alcune delle migliori località in Italia per investimenti immobiliari includono città come Roma, Milano, Firenze e Venezia. Queste città, offrono cultura, esclusività e opportunità di affitto

Le regioni costiere come la Sardegna, la Toscana e la Costiera Amalfitana vantano proprietà affascinanti e ricche di storia. Mentre le zone di grande interesse turistico offrono opzioni di bed and breakfast. In ogni caso:

  1. una pianificazione oculata, 
  2. il monitoraggio del mercato,
  3. una eventuale consulenza professionale, 

possono aiutare a massimizzare il potenziale di profitto, riducendo i rischi in questa affascinante area di investimento.

Se hai ancora qualche dubbio su dove investire nell’immobiliare in italia, puoi lasciare un commento qui sotto, o direttamente nella community. Qui potrai conoscere diversi professionisti del settore. 

Disclaimer: Le informazioni fornite in questo blog sono solo a scopo informativo e non costituiscono consigli finanziari.

Consigliamo sempre di consultare un consulente finanziario qualificato per decisioni di investimento basate sul proprio profilo di rischio e obiettivi finanziari. 

Il blog non si assume responsabilità per eventuali perdite o danni derivanti dall’utilizzo delle informazioni fornite. 

Si consiglia di condurre ricerche approfondite prima di prendere decisioni finanziarie.

 

Alessandro Del Saggio on EmailAlessandro Del Saggio on FacebookAlessandro Del Saggio on InstagramAlessandro Del Saggio on Youtube
Alessandro Del Saggio
Smart Investor
Investitore, Trader indipendente, formatore e ricercatore grafico dal 2014.
Da sempre appassionato di investimenti e business, credo fortemente nella crescita personale e nel dare sempre il meglio di sè.
In questi anni ho investito in oltre 23 settori differenti e 6 nazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *