3 modi per guadagnare senza capitale dalle case

Se guadagnare dal mercato immobiliare è sempre stato il tuo sogno, ma credi che non sia possibile senza investire un capitale, ti sbagli: infatti parleremo in questo articolo di ben 3 modi per guadagnare senza capitale dalle case.

I prossimi esempi che andremo ad elencare consistono principalmente in investimenti attivi, ovvero investimenti che non richiedono capitali (o ne richiedono molto pochi), bensì l’impiego di altre due importanti risorse.

  • IL TUO TEMPO
  • LE TUE CONOSCENZE ED ESPERIENZE

Analizziamoli subito più nel dettaglio.

Il cacciatore immobiliare

Questa figura professionale nasce nelle grandi città e appare per la prima volta a Londra con il nome di flat hunter (“cacciatore di appartamenti”), per poi prendere piede in tutto il mondo.

Come lavora un cacciatore immobiliare?

A differenza di un agente immobiliare, che si occupa di mediare tra la parte venditrice e quella acquirente di un immobile, il cacciatore di immobili ricerca opportunità di guadagno nel settore, per poi proporle a società terze o investitori privati.

Questa figura professionale quindi impiega il proprio tempo ed esperienza nella ricerca di opportunità come ristrutturazioni, frazionamenti o cambi di destinazione d’uso e, grazie a una buona dose di immaginazione e lungimiranza, crea un business plan da proporre poi a investitori privati o a società d’investimento; se la sua visione viene accolta, ricava un compenso sulla segnalazione o cessione dell’operazione immobiliare.

Quella del cacciatore immobiliare, dunque, è un’attività che non solo richiede un ottimo tempismo e rapidità di azione, ma necessita anche di una certa capacità di cogliere il potenziale che si cela dietro a ogni immobile, anche a quelli che apparentemente potrebbero risultare senza speranza.

Se senti che questa professione potrebbe fare per te, il corso Real Estate Hunter è ciò di cui hai bisogno per iniziare con il piede giusto il tuo percorso in questo ambito.

Il rent to rent

Tradotto in italiano, il subaffitto: questa attività, a cui abbiamo accennato in un articolo precedente, consiste nell’affitto che viene effettuato dall’inquilino di una casa, senza praticare il recesso dal contratto precedentemente sottoscritto con il proprietario dell’immobile in questione.

Come funziona il subaffitto?

Per andare a regime, questa attività richiederà un piccolo investimento iniziale che può aggirarsi tra i 500 e i 3000 euro, a seconda del contratto iniziale richiesto, e una breve fase preparatoria di ricerca dei due elementi essenziali:

  • L’appartamento adatto, che è meglio si trovi in prossimità di luoghi strategici della città come il centro, le università o i grandi poli commerciali;
  • L’inquilino giusto, che è un fattore molto importante per assicurarsi la migliore collaborazione possibile con chi andrà a occupare l’appartamento.

È inoltre importante tenere in considerazione che non è possibile subaffittare sempre: nel contratto di affitto, deve essere infatti, chiarificata questa eventualità e il proprietario dell’immobile deve esserne a conoscenza; una volta verificate queste condizioni, sarà possibile subaffittare a terzi.

La rendita, per questa tipologia di attività, deriverà dalla differenza  tra il costo dell’affitto e il prezzo al quale si deciderà di subaffittare l’immobile in questione. Facciamo un esempio: se l’affitto base al quale si prenderà inizialmente l’appartamento è di 500 euro, subaffittandolo a 700 euro si genererà un ricavo di 200 euro.

Che opzioni esistono per subaffittare?

Oltre al normale affitto a lungo termine, grazie alla crescita di piattaforme come Airbnb e Booking.com, si è diffusa sempre più l’abitudine di subaffittare a breve termine, in modo tale da avere un profitto per notte tendenzialmente maggiore.

È possibile inoltre praticare questa attività con studenti o lavoratori, subaffittando non più tutta l’abitazione ma bensì le singole stanze.

È tuttavia importante considerare che, sebbene queste ultime modalità possano essere tendenzialmente più redditizie, richiedono un maggiore impegno del proprio tempo per la loro gestione.

Come capire quale subaffitto fa per te

Per poter valutare al meglio quale tipologia di subaffitto può fare al caso tuo, è essenziale prendere in considerazione più fattori:

  • La definizione degli obiettivi e del tempo a disposizione: dovrai decidere se dedicare più tempo alla gestione dell’attività di rent to rent, in cambio di ritorni economici più frequenti dati da affitti a breve termine, oppure affittare l’intera casa a un inquilino con scadenza annuale, impiegando una mole di attenzione minore, ma ottenendo entrate meno consistenti.
  • La disponibilità economica da impiegare nella prima fase di affitto: in base al capitale a disposizione, varieranno i tipi di immobili e contratti coinvolti.

Il consulente d’asta

Il consulte d’asta, come dice appunto il nome, è un professionista specializzato nelle aste immobiliari, cioè le compravendite d’immobili precedentemente pignorati. 

Da non confondere con il broker per aste immobiliari, il consulente agisce nel completo interesse dell’investitore immobiliare o acquirente finale.

Come lavora un consulente d’asta?

Il suo compito è quello di semplificare l’acquisto al cliente seguendolo durante tutte le fasi pre e post compravendita: essendo seguito da un professionista del settore, anche l’acquirente meno esperto potrà fare un’ottima operazione o acquistare casa, nel caso di un acquirente finale.

È infatti comune, se si stanno muovendo i primi passi nell’acquisto di immobili pignorati, non avere dimestichezza con tutta la burocrazia e implicazioni legali legate a questo tipo di operatività; farsi assistere da un esperto in tutta la procedura eviterà di cadere in errori grossolani e spesso costosi.

Il compenso di questa professione si compone principalmente di due parti: un fisso per lo studio e l’accompagnamento in asta e un possibile variabile in caso di aggiudicazione dell’immobile.

Se questa professione ti incuriosisce, trovi una sezione dedicata nel corso Real Estate Hunter.

Addentrarsi in un settore ormai molto esplorato come quello immobiliare può spaventare per via di tutta la concorrenza disponibile, ma la realtà è che è sempre possibile distinguersi tra la massa grazie alle proprie competenze e portando le proprie innovazioni al settore, come dimostrano queste figure apparse relativamente di recente.

Vuoi approfondire ulteriormente tutte le dinamiche dell’ambiente immobiliare? Entra nella nostra community di Investhero e confrontati con molti altri investitori del settore.

 

Alessandro Del Saggio on EmailAlessandro Del Saggio on FacebookAlessandro Del Saggio on InstagramAlessandro Del Saggio on Youtube
Alessandro Del Saggio
Smart Investor
Investitore, Trader indipendente, formatore e ricercatore grafico dal 2014.
Da sempre appassionato di investimenti e business, credo fortemente nella crescita personale e nel dare sempre il meglio di sè.
In questi anni ho investito in oltre 23 settori differenti e 6 nazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *