ISEE: Dove farlo, Tipologie e casi particolari

In questo articolo parleremo di cos’è l’ISEE, a cosa serve questo documento e dove è possibile farlo. Inoltre vedremo le varie tipologie esistenti, inclusi tutti i casi particolari. Iniziamo subito!

Cos’è l’ISEE?

L’acronimo ISEE sta per: Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Esso è lo strumento principale per accedere a bonus e prestazioni sociali agevolate. Rappresenta una sorta di “carta d’identità” economica del nucleo familiare. Comprende perciò, tutte le persone facenti parte dello stesso stato di famiglia, che vivono nella stessa abitazione.

Questo documento misura il livello economico complessivo del nucleo familiare come:

  • proprietà immobiliari, 
  • rendite finanziarie, 
  • redditi vari, 
  • e altro.

L’ISEE è il risultato di un complesso intreccio di variabili, come: 

  • Il numero di persone nel nucleo familiare 
  • La presenza di disabili/invalidi. 

Per questo motivo: lo stesso livello di ricchezza può produrre due indicatori differenti per due famiglie diverse

L’ISEE viene calcolato sulla base dei dati indicati nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). Tale documento resta valido fino al 31 dicembre dell’anno in cui la DSU è stata presentata. Ad esempio, se la DSU è stata presentata a giugno 2024, l’ISEE resterà valido per tutta la durata dell’anno 2024.

Ma dove vengono conservati i dati relativi a questo documento? Tutti i dati sono conservati nell’Archivio Nazionale ISEE, gestito dall’INPS. E sono accessibili solo a: 

  • Enti erogatori 
  • Amministrazioni per eventuali controlli e accertamenti
  • Guardia di Finanza.

A cosa serve?

Ora che abbiamo capito cos’è, la domanda sorge spontanea: a cosa serve questo documento? Te lo spiego subito.

L’ISEE è uno strumento utile per determinare se una famiglia ha diritto a: 

  1. specifici sussidi, 
  2. benefici e bonus da parte dello stato,
  3. agevolazioni economiche in base alla propria situazione economica. 

Ecco alcuni esempi pratici per comprendere meglio quando è necessario presentare l’ISEE:

  • Sconti su: trasporti pubblici, canone Telecom e Canone RAI. Ma anche sulle tasse universitarie, sulle bollette del gas, dell’acqua o dell’energia elettrica (i cosiddetti bonus sociali)
  • Agevolazioni per invalidi
  • Carta della Cultura Giovani
  • Prestazioni come l’Assegno di Inclusione, il Supporto a Formazione e Lavoro, l’Assegno Unico Universale o il Bonus Psicologo

Le situazioni in cui l’ISEE è richiesto sono numerose e spesso variano a livello locale. I requisiti di accesso e le informazioni necessarie possono cambiare da Comune a Comune. Inoltre per sapere quali documenti servono per avanzare la richiesta e tutti gli aggiornamenti clicca qui  leggi l’articolo dedicato.

Prima di procedere con le tipologie, è importante sapere che questo documento non è una garanzia. Infatti non garantisce al 100% che la famiglia abbia diritto ai bonus e ad eventuali agevolazioni richieste.

Tipologie di ISEE e casi particolari

Come abbiamo accennato, l’ISEE si articola in diversi modi. Ognuno destinato a specifiche situazioni e necessità familiari. Ecco un approfondimento sulle principali categorie di ISEE e sui casi particolari che possono influenzare la richiesta di questo indicatore.

ISEE ordinario

La forma più comune dell’indicatore. Viene utilizzato per accedere alla maggior parte delle agevolazioni statali e si applica a una vasta gamma di servizi e sussidi. Include informazioni anagrafiche e reddituali della famiglia.

Università

Specificamente pensato per gli studenti universitari, questo documento considera le condizioni del nucleo familiare dello studente. È fondamentale per accedere a borse di studio e esenzioni dalle tasse universitarie.

Socio sanitario e Socio sanitario residenze

Queste varianti di ISEE sono rivolte a chi necessita di accesso a prestazioni socio-sanitarie, sia residenziali che non. Sono indicati per persone con disabilità o non autosufficienti. Inoltre possono includere solo alcuni membri del nucleo familiare per esigenze specifiche.

ISEE minorenni

Questa forma di indicatore serve a richiedere agevolazioni e bonus per i figli minori. Considera variabili legate alla condizione familiare e allo stato civile dei genitori.

Ristretto

L’ISEE ristretto è una forma particolare, utile in situazioni dove non è necessario includere tutti i membri della famiglia nel calcolo. Questa tipologia di documento si focalizza su un nucleo familiare più limitato.

Ogni tipologia di ISEE ha delle specifiche modalità di richiesta, ma anche dei criteri di eleggibilità. Pertanto è fondamentale comprendere quale categoria si adatti meglio alle proprie esigenze. Al fine di poter accedere correttamente alle agevolazioni disponibili.

Conclusione

In conclusione, l’ISEE è un documento che fa da indicatore e funge da strumento fondamentale per accedere a una vasta gamma di prestazioni sociali agevolate. Tale indicatore si adatta alle diverse esigenze delle famiglie italiane attraverso le sue varie tipologie. 

Che si tratti dell’ISEE ordinario, universitario, socio-sanitario, minorenni o ristretto, ogni categoria ha specifiche modalità di calcolo e criteri di eleggibilità. 

Con questo articolo l’obiettivo è fornire una panoramica completa su come orientarsi tra le diverse tipologie di ISEE e i casi particolari. Evidenziando l’importanza di scegliere l’indicatore più appropriato per le proprie necessità. Comprendere le peculiarità di ciascun tipo di indicatore è cruciale per accedere correttamente alle agevolazioni e ai sussidi disponibili. Il fine ultimo è sempre il miglioramento e perciò il benessere economico e sociale del proprio nucleo familiare. Tuttavia non bisogna dimenticare che non rappresenta una garanzia, ma soltanto modo per presentare eventuali domande e richieste allo stato o al comune di residenza.

Ti potrebbe interessare anche: “Cosa prevede la legge di bilancio 2024

Se desideri approfondire questo argomento o se cerchi risposte ai tuoi dubbi, entra nel nostro gruppo privato e scrivi un post. Molte persone saranno disponibili ad aiutarti.

 

Alessandro Del Saggio on EmailAlessandro Del Saggio on FacebookAlessandro Del Saggio on InstagramAlessandro Del Saggio on Youtube
Alessandro Del Saggio
Smart Investor
Investitore, Trader indipendente, formatore e ricercatore grafico dal 2014.
Da sempre appassionato di investimenti e business, credo fortemente nella crescita personale e nel dare sempre il meglio di sè.
In questi anni ho investito in oltre 23 settori differenti e 6 nazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *