Pro e Contro di Avere un Property Manager: Come Sceglierlo

Affitti brevi: Autogestione o Affidarsi a un Property Manager?

Se hai un immobile disponibile che non utilizzi, probabilmente stai pensando di sfruttarlo per ottenere reddito tramite affitti brevi. E probabilmente ti sei anche chiesto se dovresti occuparti da solo della gestione, o se dovresti rivolgerti a un property manager.

In Italia, sempre più persone, soprattutto stranieri, preferiscono l’intimità di una residenza privata rispetto agli alberghi.

Tuttavia, gestire una casa vacanze o un bed and breakfast è un impegno a tempo pieno, che richiede competenze specifiche e strumenti adeguati. In particolare, se hai già un altro lavoro, l’autogestione può essere particolarmente impegnativa.

In questo contesto, la decisione di affidarsi a un property manager potrebbe sembrare difficile. Poiché implica concedere a qualcun altro il controllo di uno dei tuoi beni più preziosi. Tuttavia, ci sono numerosi vantaggi nell’optare per un property manager..

Ma vediamo nel dettaglio chi è un property manager e come può aiutarti a gestire la tua proprietà. Al fine di aumentare i tuoi profitti.

Chi è il Property Manager?

Il Property Manager è una figura professionale specializzata nella gestione di beni immobili. Egli è spesso rappresentato da individui o società con competenze specifiche in questo campo. 

Il ruolo di un property manager, consiste nel prendersi carico di tutte le responsabilità relative a una proprietà immobiliare. Perciò agisce a nome del proprietario

Per maggiori capire meglio chi è un property manager e cosa fa [LINK] nello specifico ti rimando al nostro articolo relativo. 

 

Gli svantaggi dell’autogestione

Abbiamo precedentemente esaminato le ragioni per cui potresti desiderare di generare reddito da una seconda proprietà. Dunque, abbiamo definito chi sia il property manager, illustrato le sue funzioni e spiegato come possa essere d’aiuto.

Ora vediamo quali sono gli svantaggi ai quali andresti incontro optando per l’autogestione. Ecco perciò, un elenco degli svantaggi legati all’autogestione:

  • Tempo: l’autogestione richiede un impegno a tempo pieno, il che può risultare problematico se hai già un altro lavoro
  • Mancata conoscenza del settore: puoi incontrare imprevisti legati agli ospiti, situazioni che non sai gestire da solo, in modo efficace.
  • Burocrazia: puoi imbatterti in compiti burocratici che devono essere seguiti con attenzione ma senza competenze, non sai come fare
  • Gestione: anche in questo caso, gestire la presenza e le prenotazioni su diverse piattaforme online, richiede tempo e competenze specifiche
  • Supporto esterno: in ogni caso avrai bisogno di professionisti per la fotografia dell’immobile e l’home staging. Al fine di presentare la tua proprietà nel miglior modo possibile online
  • Assenti competenze di marketing: lavorando da solo, ogni responsabilità ricade su di te. Perciò, devi farti carico della strategia di marketing, altrimenti avrai un immobile pronto, ma nessuno lo sa perciò non ci sarà alcun profitto.

Uomo che fa il gesto di allargare la cravatta al collo

I Benefici di un collaborare con un Property Manager

La necessità di affidare la gestione a un property manager sorge principalmente quando la tua proprietà: 

  1. Si trova in una località diversa da quella in cui risiedi
  2. È situata lontano da casa
  3. Hai altri impegni lavorativi, perciò poco tempo a disposizione.

 Vediamo dunque in quali circostanze affidarsi a un property manager può risultare particolarmente vantaggioso:

  • La tua proprietà è situata a distanza dalla tua residenza principale.
  • Possiedi un lavoro a tempo pieno e l’affitto a breve termine costituisce una fonte di reddito secondaria.
  • A causa degli impegni lavorativi, non hai il tempo sufficiente per dedicarti agli ospiti.

Se hai scelto di avventurarti in questa attività, è probabile che ami accogliere ospiti. Ma è importante tenere presente che situazioni impreviste possono sempre presentarsi. 

Affidandoti a un professionista del settore, puoi evitare inconvenienti sgraditi con gli ospiti. Inoltre puoi essere tranquillo perché anche quando non ci sei, qualcuno si prende cura dell’immobile e dei suoi ospiti.

Prima ho accennato all’importanza di conoscere la burocrazia, vediamo perché…

Se la burocrazia non è il tuo punto forte, il property manager può aiutarti con: 

  • la registrazione degli ospiti, 
  • il pagamento delle tasse di soggiorno al comune di residenza, 
  • la preparazione della documentazione fiscale necessaria per la tua attività. 

Tieni presente, tuttavia, che non tutti i property manager offrono servizi di assistenza burocratica, quindi è importante informarsi a riguardo.

Il property manager si occupa anche del marketing e della pubblicità della tua proprietà. Inserendo l’annuncio della tua casa su diverse piattaforme online. 

Spesso, questi professionisti dispongono di fotografi e home stager nel loro staff. Ciò, al fine al meglio la struttura, attraverso immagini accattivanti su Internet. O nel caso di un freelance, sicuramente sarà in grado di realizzare ottimi contenuti volti a raggiungere l’obiettivo. 

Inoltre, il property manager ha una rete di contatti che comprende professionisti per la manutenzione per qualsiasi evenienza, come: 

  • idraulici, 
  • elettricisti, 
  • pittori, e altri servizi correlati.

Infine, essendo esperto del settore turistico, il property manager è in grado di aiutarti a stabilire la strategia tariffaria più adeguata per massimizzare i tuoi guadagni. Questo perché, conosce i flussi turistici e le dinamiche del mercato.

punto interrogativo che simboleggia le domande giuste da porre al property manager

Scegliere il Property Manager Giusto: Ecco cosa chiedere

La selezione del professionista ideale è una decisione che richiede una considerazione attenta delle tue specifiche esigenze. Specialmente in relazione al tipo di proprietà che desideri adibire all’affitto turistico.

I property manager possono essere privati, agenzie immobiliari o tour operator. Mi rendo conto del fatto che la vasta gamma di opzioni, possa rendere questa scelta, un compito complesso. 

Per questo motivo ho voluto lasciarti alcuni spunti di riflessione. Poiché, ponendo le domande giuste durante il processo di selezione, puoi individuare il “gestore” perfetto per te

Ecco alcuni punti fondamentali da considerare e da chiedere ai candidati:

  • Tipo di Entità: è essenziale stabilire se si tratta di un’agenzia immobiliare, un privato, un’agenzia di viaggi o un tour operator.
  • Esperienza Precedente: informati sulle tipologie di immobili che il property manager ha gestito in passato. L’esperienza di un professionista non è limitata al solo numero di anni di carriera. Ma comprende anche il tipo di strutture ricettive da lui gestite.
  • Strumenti e Servizi: chiedi quali strumenti e servizi il property manager ti fornirà, per garantire il successo del tuo affitto.
  • Portali di Pubblicazione: chiedi su quali portali online il property manager intende pubblicare il tuo immobile, per massimizzare la visibilità. (Per portali s’intende siti come Airbnb)
  • Conoscenza della Destinazione: informati su quanto conosce la destinazione in cui si trova la tua proprietà, in modo da poter promuovere l’immobile in modo efficace.
  • Tariffe Appropriate: Chiedi qual è la tariffa giusta per la gestione del tuo immobile. Discuti in dettaglio i costi associati alla gestione e le commissioni.
  • Gestione delle Emergenze: devi sapere come affronterebbe situazioni di emergenza o problematiche in corso di affitto.
  • Pacchetto di Servizi: informati su quali servizi sono inclusi. Non tutti i property manager, si occupano di pratiche burocratiche o di aspetti come: il check-in, il check-out e la pulizia.
  • Competenze di Accoglienza: chiedi quali competenze il property manager possiede, in termini di accoglienza e comunicazione con i clienti.

Valuta attentamente a chi concedere la tua fiducia. Facendo ricerche sulla loro reputazione, sul numero di alloggi precedentemente gestiti e sulle tariffe richieste.

Conclusione

In conclusione, la scelta del property manager giusto è un passo cruciale nella gestione di una proprietà. Considerando attentamente le proprie esigenze e ponendo domande chiave ai candidati, è possibile individuare il professionista più adatto alle proprie aspettative. 

Se ti è piaciuto questo articolo e sei interessato al business o al mondo degli investimenti in generale, allora entra nella community di Investhero, dove potrai trovare tanti altri contenuti interessanti.

 

 

Stefano Picchio on EmailStefano Picchio on FacebookStefano Picchio on InstagramStefano Picchio on Youtube
Stefano Picchio
Imprenditore digitale
Tutto è iniziato nel 2013, momento in cui mi sono interessato al mondo dell'online.
In quegli anni facendo piccoli investimenti di natura finanziaria. Successivamente ho scoperto altri settori di investimento fino a conoscere ed appassionarmi di imprenditoria e digital marketing.
Ora ho uno smart-team di 11 collaboratori sparsi in giro per il mondo con i quali gestisco le mie 3 aziende.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *