Self Publishing: come fare 500 euro in più al mese

Il self-publishing rappresenta l’attività commerciale legata alla distribuzione di libri autopubblicati. Sia con che senza l’ausilio di un editore. 

In questo articolo vediamo come massimizzare i guadagni mediante una strategia ben definita. Inoltre vedremo nel dettaglio come guadagnare ed essere in profitto. 

Massimizzare i guadagni con il Self Publishing

Prima di iniziare, è doveroso fare una breve premessa. In questo articolo non vedremo nel dettaglio il self publishing e come funziona. Poiché a questo proposito c’è un articolo dedicato che ti invito a leggere per maggiori informazioni riguardo questo business. 

Perfetto adesso siamo pronti ad iniziare!

Se hai optato per il self-publishing e desideri massimizzare i tuoi guadagni, è essenziale selezionare i giusti i canali di vendita. Come facciamo a sapere quali sono? Innanzitutto devono offrire le royalty più elevate.

Questa è, infatti, una delle prerogative del self-publishing. Poiché gli autori pubblicati da una casa editrice sono vincolati. Da cosa? La risposta è molto semplice in realtà. Gli autori con casa editrice, sono vincolati da contratti che garantiscono loro una percentuale fissa. E dov’è il problema? Semplice, molto spesso questa percentuale di commissione è molto bassa.  

Ma su cosa viene effettivamente percepita questa royalty? Su ogni copia venduta, indipendentemente dal canale di distribuzione utilizzato.

Come autore indipendente, hai invece, la libertà di decidere due cose fondamentali: 

  • Quali canali e librerie online utilizzare
  • Gli intermediari da coinvolgere. 

Il mio consiglio è di considerare la pubblicazione diretta nelle librerie online. Poiché offrono commissioni più elevate e di ricorrere a una piattaforma di intermediazione, solo quando risulta necessario raggiungere mercati altrimenti inaccessibili autonomamente.

È vero che pubblicare direttamente comporta un maggiore impegno, poiché richiede: 

  1. L’apertura di un account: su ciascuna libreria o piattaforma 
  2. La ripetizione delle procedure di pubblicazione. 

Tuttavia, questo rappresenta l’unico “svantaggio”, se così possiamo chiamarlo, della pubblicazione diretta.

I vantaggi, d’altra parte, sono molteplici: 

  1. Hai il controllo completo su ogni fase del processo
  2. Benefici di un servizio più rapido 
  3. C’è la possibilità di ottenere guadagni più consistenti.

libro aperto pronto per la bozza del libro per il Self Publishing

Self Publishing: Serve la Partita IVA?

La necessità di possedere una Partita IVA per praticare il self-publishing dipende dal contesto. 

Se scegli di utilizzare una piattaforma per stampare i tuoi libri e successivamente li rivendi attraverso altri canali, è richiesta l’apertura di una Partita IVA. 

In questa situazione, infatti, stai effettivamente svolgendo un’attività commerciale. Perciò, dovresti aprire la Partita IVA, ad esempio, come ditta individuale.

A questo proposito, hai l’opportunità di ricevere una consulenza fiscale gratuita e senza alcun impegno con un esperto di Fiscozen. Questo ti permetterà di comprendere come procedere in base alla tua situazione specifica. Inoltre con il quadro generale, potrai affrontare correttamente gli aspetti fiscali legati alla tua attività di self-publishing.

Per rivolgerti a Fiscozen, una realtà che vuole aiutare liberi professionisti e imprenditori italiani a gestire la Partita IVA online. E desideri prenotare una consulenza gratuita e senza impegno, puoi farlo tramite questo form.

Strategia di guadagno e crescita

Abbiamo visto come massimizzare i guadagni, abbiamo parlato di vantaggi e svantaggi del Self Publishing. Abbiamo inoltre introdotto il tema della fiscalità legata a questo business. Direi che è giunto il momento di parlare di strategia.

Iniziamo subito…

La strategia più efficace per massimizzare i guadagni con il self-publishing consiste nel pubblicare direttamente il tuo libro ogni volta che è possibile. Perciò, avvalendoti delle piattaforme di intermediazione solo per accedere alle librerie online, che non consentono l’inserimento diretto. 

Per ottimizzare i tuoi guadagni nel self-publishing, segui questi 5 passaggi:

  • Pubblica il tuo libro in formato ebook su Amazon: iscriviti al programma Kindle Direct Publishing. L’iscrizione è gratuita, così come la pubblicazione. Puoi utilizzare il tuo account Amazon esistente o aprirne uno dedicato alla tua attività di scrittore.
  • Pubblica il tuo libro in formato ebook su Kobo: iscriviti direttamente al Programma Kobo Writing Life. Anche qui, iscrizione e la pubblicazione sono completamente gratuite.
  • Pubblica il tuo libro in formato ebook in tutte le altre librerie online: sfrutta una piattaforma di self-publishing. Se non è possibile la pubblicazione diretta, puoi utilizzare una piattaforma di self-publishing. Oppure puoi utilizzare un aggregatore come Lulu, Draft2Digital, Smashwords, Streetlib, o YouCanPrint.
  • Pubblica il tuo libro in formato cartaceo su Amazon: iscriviti al programma CreateSpace. Amazon collegherà automaticamente il formato cartaceo al formato ebook già pubblicato, offrendo entrambe le opzioni ai lettori.
  • Stampa il tuo libro in formato cartaceo: usa un servizio di Print on Demand. Questo ti consentirà di stampare copie cartacee solo quando necessario. Ad esempio durante presentazioni letterarie, evitando costi eccessivi.

Seguendo questi passaggi, potrai fare affidamento su una strategia completa nel self-publishing. Coprendo tutti i canali di distribuzione e massimizzando le commissioni

libri e Kindle realizzati mediante il Self Publishing

Come guadagnare ed essere in profitto 

Quando pubblichi il tuo libro in formato ebook su Amazon KDP, hai la possibilità di guadagnare il 35% o il 70%. Varia a seconda del prezzo di vendita che scegli per il tuo libro. 

  1. L’opzione del 35% è sempre disponibile per qualsiasi prezzo di vendita
  2. Mentre l’opzione del 70% è applicabile solo se il prezzo di vendita del tuo ebook rientra nell’intervallo compreso tra 2,99 euro e 9,99 euro.

Pertanto, è consigliabile ponderare attentamente la scelta del prezzo del tuo libro. Questo perché, da questa decisione dipenderanno direttamente i tuoi guadagni. Per semplificare, ecco uno schema:

  • Opzione 35%: valida per ebook con un prezzo di vendita compreso tra 0,99 e 2,98 euro. Perciò, in questo caso puoi guadagnare fino al 35%. È importante sapere che il prezzo minimo impostabile su Amazon KDP è 0,99 euro. Inoltre, con le opzioni di promozione, è possibile anche offrire il proprio libro a un prezzo inferiore o addirittura gratuitamente.
  • Opzione 70%: valida per ebook con un prezzo di vendita compreso tra 2,99 e 9,99 euro. In questo secondo caso invece, potrai guadagnare fino al 70%.

Tuttavia devi sapere che, se il prezzo di vendita supera i 9,99 euro, guadagnerai il 35%.

Per ulteriori dettagli, puoi consultare i Requisiti per i Prezzi di Listino stabiliti da Amazon. Nel fare i tuoi calcoli, è consigliabile valutare attentamente se è davvero conveniente fissare un prezzo molto elevato per il tuo ebook. 

In genere, stabilendo un prezzo tra i 2,99 e i 9,99 euro, potrai massimizzare i tuoi guadagni, beneficiando sia della soglia psicologica dei 10 euro, che spesso incoraggia più acquisti, sia delle commissioni più elevate del 70%.

Conclusione

In conclusione, per massimizzare i guadagni nel self-publishing è fondamentale adottare una strategia oculata. 

La scelta attenta: 

  • dei canali di distribuzione, 
  • la pubblicazione diretta nelle librerie online che consentono commissioni più elevate, 
  • ma anche la valutazione accurata del prezzo di vendita dell’ebook su piattaforme come Amazon KDP,

sono tutti elementi chiave. 

Optare per la percentuale del 70% su Amazon per prezzi compresi tra 2,99 e 9,99 euro. Consente di sfruttare al contempo le opportunità offerte dalle promozioni. Rappresenta, inoltre, un modo efficace per massimizzare i profitti. 

In definitiva, il self-publishing offre la flessibilità di gestire autonomamente ogni aspetto del processo editoriale. Ciò, consente agli autori di ottenere guadagni più consistenti attraverso scelte strategiche mirate.

Se hai suggerimenti o dubbi su ciò che hai letto, puoi accedere alla nostra community e scrivere un post, sarà sicuramente un ottimo spunto di riflessione per tutti e potresti arricchire le tue conoscenze grazie all’aiuto di esperti e professionisti.

 

 

Stefano Picchio on EmailStefano Picchio on FacebookStefano Picchio on InstagramStefano Picchio on Youtube
Stefano Picchio
Imprenditore digitale
Tutto è iniziato nel 2013, momento in cui mi sono interessato al mondo dell'online.
In quegli anni facendo piccoli investimenti di natura finanziaria. Successivamente ho scoperto altri settori di investimento fino a conoscere ed appassionarmi di imprenditoria e digital marketing.
Ora ho uno smart-team di 11 collaboratori sparsi in giro per il mondo con i quali gestisco le mie 3 aziende.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *